14 giugno, Giornata Mondiale del Donatore di Sangue.

14 giugno 2017

landsteiner

14 giugno, Giornata Mondiale del Donatore di Sangue.

Data scelta perché in questo giorno nacque Karl Ernest Landsteiner (Baden, 14 giugno 1868 – New York, 26 giugno 1943), biologo e fisiologo austriaco naturalizzato statunitense, scopritore nel 1900 dei gruppi sanguigni umani A, B e 0.

Nel 1902 due colleghi di Landsteiner, Alfred von Decastello e Adriano Sturli, scoprirono il gruppo AB, il quarto gruppo sanguigno, aiutando così a chiarire ulteriormente le differenze di compatibilità tra i tipi di sangue. Successivamente nel 1940 Landsteiner, con Alexander Wiener, scoprì il fattore sanguigno Rh. Identificò inoltre per primo il virus della poliomielite, che isolò nel 1908.

La scoperta dei gruppi sanguigni (che gli valse il premio Nobel per la medicina e la fisiologia nel 1930) portò, come maggiore conseguenza, all'impiego pratico e diffuso della trasfusione di sangue, che prima era molto rischiosa perché non c'era modo di sapere se il sangue di due individui fosse compatibile o no.

La determinazione del gruppo sanguigno cominciò ad entrare nell'uso nel 1907 e la trasfusione fu praticata su vasta scala nel corso della prima guerra mondiale, salvando un gran numero di vite. Poiché il sangue per definizione è un tessuto, la trasfusione sanguigna si può considerare come il primo innesto di tessuto perfettamente riuscito nella storia della medicina.

A Vienna dove si era laureato in medicina nel 1891, Landsteiner insegnò patologia dal 1909 al 1919, dopo aver trascorso cinque anni studiando biochimica in varie università d'Europa per dedicarsi particolarmente all'immunologia.

Nel 1922 Landsteiner si trasferì negli Stati Uniti, dove lavorò all'Istituto di ricerche mediche Rockefeller di New York, e ottenne la cittadinanza USA nel 1929 (da Wikipedia).