Tel. +39 0165 361190

Vaccino antinfluenzale gratuito anche quest'anno per i donatori di sangue

24 novembre 2021

Vaccino antinfluenzale: anche quest'anno gratuito per i donatori

Il Ministero della Salute sottolinea l’importanza di effettuare le somministrazioni che, come di consueto, sono gratuite per i donatori e per i pazienti più fragili

 

Con l’inizio di ottobre e della stagione autunnale, riprende la vaccinazione antinfluenzale. Come lo scorso anno, anche in questo 2021 lo stesso Ministero della Salute sottolinea l’importanza di effettuare le somministrazioni in quanto “non è esclusa una co-circolazione di virus influenzale e SARS-CoV-2, soprattutto nelle persone ad alto rischio di tutte le età”. L’obiettivo è quello di semplificare le diagnosi e la gestione dei casi sospetti visti i sintomi simili con il Covid, nonostante la vaccinazione contro la pandemia stia procedendo in maniera spedita.

 

Come al solito, il vaccino antinfluenzale, oltre che per i pazienti più fragili, è gratuito per i donatori di sangue e plasma (a questo link è possibile consultare l’elenco delle altre categorie prioritarie). Già lo scorso anno, AVIS Nazionale aveva promosso una campagna sull’importanza di proteggersi dai virus chiamata appunto #FATTIGLIANTICORPI. Tutelare la propria salute ed evitare di sviluppare sintomi che possano essere confusi con quelli del Covid, significa allo stesso tempo tutelare le persone che abbiamo intorno ed essere liberi di continuare a donare in sicurezza con regolarità per assicurare l’autosufficienza nazionale.

 

Anche quest'anno i donatori di sangue hanno diritto al vaccino antinfluenzale gratuito. La programmazione della campagna vaccinale varia da regione a regione, pertanto vi invitiamo a informarvi attraverso i canali ufficiali delle autorità sanitarie locali per conoscere tempi e modalità di accesso

 

Come ricorda il Ministero, “la vaccinazione antinfluenzale è comunque raccomandata anche ai bambini non a rischio nella fascia di età 6 mesi - 6 anni e fortemente raccomandata alle persone nella fascia di età 60-64 anni. Quest’anno è possibile programmare la somministrazione dei due vaccini, antinfluenzale e anti-SARS-Cov-2, nella medesima seduta vaccinale”. 

 

A seconda dei casi, ci si può vaccinare:

 

  • presso il proprio medico di famiglia o pediatra di libera scelta;
  • presso strutture sanitarie o ambulatori vaccinali e di prevenzione;
  • in alcuni casi presso la sede di lavoro dal medico del lavoro.
Fonte: AVIS VDA